La sua mamma lo ha abbandonato pochi giorni dopo la nascita, ma un angelo ha trovato quel particolare animale e un modo per nutrirlo

La sua mamma lo ha abbandonato pochi giorni dopo la nascita, ma un angelo ha trovato quel particolare animale e un modo per nutrirlo

Non si tratta di un gattino e nemmeno di un cagnolino. Era un minuscolo pipistrello solo e indifeso, la mamma lo aveva abbandonato a pochi giorni dalla nascita e non sarebbe mai riuscito a sopravvivere da solo se qualcuno non l’avesse aiutato.

La sua mamma lo ha abbandonato pochi giorni dopo la nascita, ma un angelo ha trovato quel particolare animale e un modo per nutrirlo

Quando lo hanno trovato, il cucciolo era grande come un dito. La dottoressa veterinaria Karin Lourens, direttrice del Johannesburg Wildlife Veterinary Hospital in Sud Africa, si è presa cura sin da subito del piccolo pipistrello, garantendogli un posto sicuro dove crescere, esattamente come fa una vera mamma.

Aveva bisogno di essere nutrito ad ogni ora e lo ha fatto con un pennellino per il trucco, quello con la spugnetta che si usa per mettere l’ombretto sugli occhi. La spugnetta infatti assorbe il latte e il piccolo pipistrello riusciva così a succhiarlo e a nutrirsi.

La sua mamma lo ha abbandonato pochi giorni dopo la nascita, ma un angelo ha trovato quel particolare animale e un modo per nutrirlo

Non è semplice prendersi cura di un neonato, è un lavoro molto faticoso e impegnativo. Richiede amore, dedizione e tanta pazienza. La dottoressa fortunatamente è molto esperta in questo, non è la prima volta che si cimenta in quest’impresa di salvataggio.

Poco dopo l’arrivo dell’animale, la clinica ha accolto altri due piccoli pipistrelli, nella sua stessa situazione. E la dottoressa è diventata anche la loro mamma. Ogni anno, nella zona, sono centinaia i pipistrelli abbandonati dalle mamme, che hanno bisogno di cure per riuscire a sopravvivere.

L’ho fatto centinaia di volte e sono sempre più stupita di quanto siano sorprendenti. Sono esseri piccoli e perfetti con una personalità sempre diversa. Adoro i pipistrelli. Sono così incompresi e hanno una cattiva reputazione, ma sono molto importanti per l’ecosistema. -Ha detto la dottoressa.

La sua mamma lo ha abbandonato pochi giorni dopo la nascita, ma un angelo ha trovato quel particolare animale e un modo per nutrirlo

Ogni pipistrello che io e il mio team salviamo, porta ad una ricompensa: vederli tornare nel loro habitat naturale. Prendersi cura di un animale così è estenuante, ma noi non smetteremo mai di lavorare per preservare la vita di questi piccoli mammiferi.

Una volta cresciuti e svezzati, vengono poi liberati nuovamente in natura e inizia la loro vita vera.

LEGGI ANCHE: Cuccioli di ligre, tra leone bianco e tigre bianca, sono tra le “cose” più adorabili che hai visto oggi

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: