pica gatto

4 metodi migliori per gestire la pica nel gatto

Vuoi sapere quali sono i metodi migliori per gestire la pica nel gatto? Se la risposta è si, allora non perderti assolutamente questo articolo!

pica gatto

Innanzitutto, partirei con il dirti che, con il termine “pica” s’intende un disturbo del comportamento del nostro gatto, che appunto riguarda l’ingestione volontaria di qualsiasi materiale non commestibile.

I motivi per cui il nostro gatto può esser soggetto alla pica, possono essere molteplici, a partire da quelli di natura psicologica, fino ad arrivare a quelli di natura alimentare.

Noi, da buoni proprietari, dobbiamo cercare in tutti i modi di andare a ridurre questo disturbo nel nostro gatto, ma come fare?

Vediamolo insieme:

Non teniamo piante pericolose in casa

Se il nostro gatto dovesse soffrire di pica, dobbiamo fare in modo che non abbia alla sua portata delle piante tossiche, o comunque pericolose, da poter ingerire.

In questo modo ridurremo di gran lunga il rischio di problemi salutari, che potrebbero rivelarsi anche fatali per il nostro gatto.

pica gatto

Diamogli oggetti sicuri da masticare

Siccome la pica è un disturbo anche di natura psicologica, il nostro gatto sentirà sempre il bisogno estremo di andare a mangiare qualsiasi oggetto non commestibile.

Per alleviare questi suoi impulsi, possiamo, per esempio, dargli degli oggetti appositi da masticare, che non vadano ad intaccare assolutamente la sua salute.

Dedichiamogli le giuste attenzioni

Uno dei motivi scatenanti la pica, è dato appunto dalla mancanza di stimoli per il nostro gatto che, in conseguenza a ciò si sentirà annoiato.

Giocare con lui, coccolarlo o semplicemente passarci del tempo insieme può essere una valida soluzione a questo problema.

pica gatto

Non lasciamo oggetti alla sua portata

Nel momento in cui il nostro gatto cerca di mangiare qualsiasi oggetto che trovi in giro, uno dei metodi più efficaci, è appunto quello di non lasciare assolutamente nulla alla sua portata.

In questo modo ridurremo di circa il 50% l’eventualità che il nostro gatto ingerisca dei corpi estranei.

Leggi anche: Monty, il gatto con la sindrome di Down che ha fatto innamorare il popolo di internet

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: